Come evitare che il gatto marchi il territorio in casa

Perché i gatti marcano il territorio? Può capitare che il gatto, anche se usa regolarmente la lettiera, marchi il territorio di casa con spruzzi di urina lasciando un odore acuto  molto sgradevole. Come fare per impedire che questo si verifichi?

I felini sono animali pulitissimi e per questa loro caratteristica sono tra gli animali preferiti da tenere in appartamento, ma la loro urina ha un odore troppo forte e sgradevole che difficilmente si toglie, specie se ha impregnato un divano o un tessuto qualsiasi di casa.

Non è cattiva educazione del gatto ma solo un naturale istinto a marcare il territorio.

Perché un gatto marca il territorio

I gatti, anche se usano la lettiera per i loro bisogni, spesso lasciano in giro per la casa spruzzi di urina.

Perché lo fanno? Perché il loro odore segnali a eventuali estranei che quella è casa loro, che quello è il loro territorio; è il loro modo per alzare barriere, seppure ideali, non potendo certo erigere barricate o muri.

Anche le fusa del gatto sono un modo di marcare, se non il territorio, le persone: le fusa indicano che i gatti stanno affermando la loro proprietà sui padroni.

In genere un gatto in appartamento non marca il territorio, se lo fa è perché si sente minacciato nella sua proprietà, non sicuro.

Non vale per tutte le razze: alcune non riescono a sopprimere questo loro istinto naturale.

Inutile pensare alla castrazione del gatto: anche in questo caso il gatto seguirà il suo istinto, e  forse di più, specie se intorno alla sua abitazione sente la presenza di altri gatti che fanno la stessa cosa.

Come evitare che il gatto marchi il territorio

Il gatto, se vive con altri della sua specie in casa, non sarà mai tranquillo sulla sovranità del territorio, la sua ansia aumenterà e diventerà quasi impossibile impedirgli di urinare in più punti della casa.

Si possono collocare più lettiere per casa, mettere la sua cuccia in un posto più tranquillo della casa, si può evitare di prendere altri gatti. Ma se il problema non è quello della convivenza allora bisogna pensare ad altro.

Laddove il gatto ha urinato, pulire con acqua calda e sapone o ancora meglio con alcool; non usare prodotti con ammoniaca perché attirerebbero ancora di più il gatto.

La lettiera deve essere posizionata in un luogo molto accessibile, lontana dalle ciotole di acqua e cibo; deve essere sempre pulita altrimenti il gatto non la userà.

Il gatto che urina spesso per casa va controllato: potrebbe avere un problema di infezione delle vie urinarie ed è quello il motivo per cui non trattiene la pipì.

Repellenti naturali

Non sempre si riesce ad educare il gatto: i felini sono animali testardi ed autonomi. Allora che fare? Esistono dei trucchi, degli stratagemmi che possono essere utili.

In commercio, ad esempio, esistono prodotti che fungono da repellente; riescono ad eliminare l’odore meglio del sapone o dell’alcool, il che evita che i gatti ritornino sul posto per marcare ulteriormente il loro territorio.

Utilizzando questi prodotti per almeno un mese il gatto dovrebbe disabituarsi ad utilizzare  i luoghi in questione come lettiera.